0
Blog
01/06/2016

Continental Clothing Realizza Un Progetto Per Dare Un Salario Vitale Di Sussistenza

Il 1mo Giugno 2016 Continental Clothing Co. lancerà da Londra una nuova linea di abbigliamento con etichetta FAIR SHARE (PARTE EQUA). La gamma di T-shirt e felpe con cappuccio porterà in se un premio di prezzo che è protetto da aumenti lungo la catena del valore e verrà passato direttamente ai lavoratori tessili in India per aumentare i loro stipendi mensili.

Il premio di prezzo di 0,14 € per T-shirt e 0,71 € per felpa con cappuccio passa attraverso la catena del valore, dalla fabbrica fino al rivenditore senza subire aumenti, assicurando che il piccolo costo aggiuntivo dal punto di vendita venga restituito ai lavoratori nella sua interezza.

Continental Clothing Co, in collaborazione con il Fashion Fair Network e BSD Consulting, ha messo in atto uno schema che mira a fornire un salario vitale di sussistenza per i lavoratori tessili nella sua fabbrica in India. La prima fase dell'aumento dei salari è entrata in vigore dal 1 ° gennaio 2016, copre l'intera forza lavoro e viene pagato con il salario mensile.

Intitolato FAIR SHARE, come primo passo, il progetto ha richiesto una ricerca che includesse l’analisi sui guadagni e condizioni di vita specifiche nell'area geografica in cui si trova la fabbrica. E’ stato poi calcolato un punto di riferimento base sui guadagni minimi necessari per fornire una vita dignitosa per una famiglia tipica della zona. La differenza tra i salari correnti e il salario vitale di sussistenza è stata poi trasformata in importo aggiuntivo che deve essere pagato per ogni capo prodotto. Il premio che è poi stato aggiunto al costo di ogni capo è documentato come elemento separato e fornisce una completa traccia cartacea, trasparente e contabilizzabile.

Continental Clothing Co. ha adottato la seguente definizione del salario di sussistenza:

"Un salario vitale di sussistenza dovrebbe essere conseguito con uno standard di lavoro settimanale di massimo 48 ore e consentire al dipendente dell’azienda di abbigliamento, di essere in grado di acquistare cibo per lui e la sua famiglia, pagare l'affitto, poter pagare per l'assistenza sanitaria, l'abbigliamento, i trasporti, l'istruzione e poter accantonare una piccola somma per far fronte ad eventuali imprevisti."

Nella sua fase pilota, lavorando a stretto contatto con i rappresentanti dei lavoratori e dei soggetti locali interessati, il progetto FAIR SHARE ha determinato le esigenze finanziarie mensili di una famiglia di quattro persone che vivono nella zona del Tirupur in India. Il progetto ha calcolato che al posto del salario minimo legale imposto dal governo di 285 INR per un turno di 8 ore i lavoratori meno pagati dovrebbero ricevere 466 INR per un cambiamento sostanziale al fine di guadagnare un salario vitale di sussistenza. Il progetto FAIR SHARE a quindi impostato come punto di riferimento il salario a 14.048 INR al mese.

Allo stato attuale il progetto copre solo il 10% della capacità produttiva della fabbrica, quindi al momento, ogni lavoratore riceve in più 650 rupie come extra. Questo non raggiunge ancora lo standard di salario vitale di sussistenza ma se il progetto troverà una buona risposta sul mercato ogni lavoratore otterrà almeno un salario vitale di sussistenza.

In linea con la politica aziendale di Continental Clothing in merito allo sviluppo sostenibile, tutti i prodotti etichettati FAIR SHARE sono prodotti sotto lo standard del Global Organic Textile Standard (GOTS) in 100% cotone organico Indiano certificato dalla Fairtrade.

Il Riferimento Fair Share Di Salario Vitale Di Sussistenza

In assenza di un calcolo esistente che riflettesse in modo affidabile la realtà di vita e di lavoro nel settore dell'abbigliamento nella regione del Tirupur in India (dove si trova la fabbrica), Continental Clothing ha avviato il progetto definendo il punto di riferimento di salario vitale di sussistenza in particolare in relazione alla forza lavoro della fabbrica.

Sulla base della definizione adottata di salario vitale di sussistenza e dei risultati della ricerca primaria, una serie di discussioni si è tenuta con i rappresentanti di una ONG locale, i titolari e gli operai della fabbrica per mettere in risalto tutti i punti fondamentali sui costi di vita.

Il risultato è stato un requisito mensile netto di 12.116 rupie indiane (INR) stabilito nel dicembre 2015. Ciò equivale ad una paga giornaliera di 466 INR “Somma netta in mano". Questa cifra è stata poi aumentata in modo da consentire le deduzioni di legge di 13,75% sulla busta paga.

Di conseguenza, il punto di riferimento FAIR SHARE per un salario vitale di sussistenza per la regione del Tirupur a partire dal Dicembre 2015 è stato fissato a 14.048 INR al mese (191 €). Questo riferimento deve essere rivisto ogni anno per tenere traccia dei costi mutevoli del costo della vita.

I Salari Attuali in Fabbrica

Il salario netto più basso in fabbrica per un turno di 8 ore dopo le deduzioni era di 307 INR compresi i bonus garantiti escludendo gli straordinari. Al momento del sondaggio c'erano 14 lavoratori (13 aiutanti e 1 donna delle pulizie) sul salario più basso. Sul salario più alto c'erano 574 addetti al taglio e 523 addetti al confezionamento. Il salario medio netto riscontrato per turno è stato di 393 INR.

Al fine di raggiungere il salario medio accettabile di 466 INR rispetto al più basso di 307 INR quest’ultimo doveva essere aumentato 159 rupie nette. Naturalmente da rivalutarsi annualmente considerando tenendo in considerazione tutte le varianti mutevoli.

Pagare Un Premio Fair Share Ai Lavoratori Per Un Salario Vitale Di Sussistenz

Anche se l'attuale produzione in regime di FAIR SHARE riguarderebbe solo il 5-10% della produzione, è stato deciso che tutti gli operai dovrebbero beneficiare dell’aumento salariale e non solo quelli attivamente coinvolti, l’aumento dovrebbe essere pagato sempre in busta paga mensile in modo permanente piuttosto che come un bonus una tantum.

Gli ordini iniziali nel primo anno non genererebbero fondi sufficienti per raggiungere l’obbiettivo per un salario vitale di sussistenza. E’ stato quindi deciso che, i fondi disponibili devono essere condivisi equamente tra i lavoratori e su tutti gli attuali livelli di retribuzione anche se, alcuni dipendenti più specializzati hanno già superato questo livello. Dare ad ogni lavoratore lo stesso incremento netto era accettabile per tutte le parti, e si è ritenuto come un modo equo di distribuzione dei fondi. In effetti, significa che quelli con il salario più basso avrebbero ricevuto un più alto incremento del salario in termini percentuali.

Considerando la quantità di denaro che il sistema avrebbe generato nel primo anno, la dimensione della forza lavoro, e al fine di assicurare un'adeguata erogazione di fondi per ogni mese, l'importo aggiuntivo da versare per ogni lavoratore è stato calcolato a 25 rupie per turno, dando un aumento salariale mensile per ogni lavoratore di 650 INR.

Continental Clothing ha garantito che questo ulteriore pagamento del premio sul salario mensile non diminuirà o smetterà di essere pagato fino a quando l'azienda avrà un rapporto commerciale con la fabbrica fornitrice, indipendentemente dal volume degli ordini futuri.

Il regime sarà sottoposto a revisione contabile indipendente dalla Fair Wear Foundation tre mesi dopo l'inizio.

Continental Clothing è in grado di assorbire il costo di avvio del progetto, definire la metodologia e il punto di riferimento nonché svolgere le ricerche, attuazione, rendicontazione, marketing e il controllo. La fabbrica si farà carico di assorbire il costo di gestione del sistema e di coprire i contributi di legge dei lavoratori al fondo di previdenza.

Eventuali ulteriori fondi generati a seguito di un aumento dei volumi di produzione saranno accumulati in un fondo per aumentare ulteriormente il salario nei mesi successivi fino a raggiungere il livello di salario vitale di sussistenza per tutti i dipendenti.

Il Futuro Del Progetto Fair Share

L'obiettivo a lungo termine di questo progetto è quello di raggiungere il salario vitale di sussistenza equo e dignitoso per tutti i lavoratori, coprendo il 100% della produzione della fabbrica all'interno dello schema. 

Questo obiettivo, tuttavia, dipenderà dalla risposta del mercato e la volontà dei rivenditori e consumatori a pagare il premio supplementare. 

Continental Clothing è impegnata a sostenere pienamente la comunicazione ed il marketing del sistema al fine di raggiungere un elevato numero di prodotti che includano il premio. 

L'azienda inoltre incoraggerà altre aziende che utilizzano lo stesso fornitore a partecipare a questo programma.

Una revisione del regime e uno studio di valutazione d'impatto sarà effettuata entro i primi 12 mesi.

More articles

Follow us on...